Articoli con Tag vendite


Tutta la verità sulle formule magiche per vendere

Nel mio “decalogo” per un imprenditore moderno ho invitato gli aspiranti o attuali imprenditori a imparare a “fare di conto”, prassi indispensabile perché non si può affidare la totale gestione finanziaria della propria impresa a un attore esterno come un commercialista o un ragioniere, senza neanche saper leggere un bilancio o almeno i principali indicatori

Quello che i fornitori non dicono (alle agenzie)

Se siete i titolari di una agenzia di servizi, cioè di una impresa che lavora per un fornitore tipo una compagnia di telecomunicazioni, di assicurazioni, pubblicità, dell’energia, software eccetera, mettetevi seduti comodi, staccate i telefoni, fate approvvigionamento di acqua e altri viveri, accertatevi di non aver bisogno di andare in bagno. Insomma, state calmi e

Vendere in mercati saturi è possibile, ma non ditelo in giro!

Molti venditori si lamentano perché il loro fatturato è in netto calo: questo non è dovuto tanto alla famigerata crisi, i cui effetti si possono limitare con efficienti sistemi di vendita, quanto alla saturazione dell’offerta in alcuni mercati comunque trainanti come quelli della telefonia e dell’energia. In questi ultimi gli agenti di commercio si trovano

Cambiare per vendere: orientamento al cliente (seconda parte)

Nella prima parte di questo post ho parlato di come i professionisti, i commercianti e gli imprenditori debbano cambiare per vendere e degli strumenti con i quali possono farlo. Ho quindi definito le differenze fra il veccho marketing (outbound) e il nuovo marketing (inbound). Quest’ultimo è quello che aderisce pienamente ad uno dei “mantra” delle

La grande incongruenza del multilevel marketing

Sono tanti i motivi per cui non mi sento a mio agio con i meccanismi tipici del multilevel marketing e del network marketing, ma il principale è una grande incongruenza, una ipocrisia che me li rende non accettabili per definizione. Ovviamente non sto parlando degli MLM che si rifanno allo “schema Ponzi”, ché quelli sono